sabato 25 agosto 2012

Lemon meringue pie ovvero crostata al limone meringata

   Fa caldo. Ok. Ma io mi sono talmente rotta le scatole che ho ripreso a cucinare. E che diamine! se in casa ho trentacinque gradi e accendo il forno, quanti ne potrò ottenere in più? uno? due? almeno abbiamo la sauna compresa nel prezzo, acciderbolina (mi sono impazzita? noooo, credo... dicono che non devo più imprecare, che sono una mamma e una signora ormai, ma sopratutto che il bambino... somatizza..., dunque capperi, capperini a me!!!)!
Comunque sono felice di aver contribuito ad aumentare la temperatura di casa perché ho perfezionato un dolce che amo molto, la crostata al limone meringata, un dolce "estivo" internazionale (gli ammericani ne rivendicano la paternità... hanno persino istituito il National Lemon Pie Day il 15 agosto...).
Ho provato diverse creme al limone e questa versione mi piace proprio: non troppo limonosa (per evitare "l'effetto allappamento") e particolarmente morbida al palato grazie alla presenza della panna.

Ecco la ricetta:

per la frolla:
  • 250 gr farina 0
  • 125 gr burro
  • 1 uovo
  • 100 gr zucchero
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino raso di lievito per dolci
Impastate la farina con il burro a tocchetti, aggiungete lo zucchero, il sale, l'uovo e infine il lievito e impastate velocemente fino ad ottenere una palla. Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare il frigo per un'ora.
Trascorso questo tempo, stendete la frolla e disponetelo su di una tortiera imburrata e infarinata (o rivestita di carta forno) di 26-28 cm. Per evitare che la crostata si gonfi al centro, ritagliate un cerchio con la carta forno (basta poggiarvi su un piatto e delinearne il contorno con una matita; la parte segnata andrà messa rivolta verso l'alto, non a contatto con la frolla), grande quanto il centro della crostata, poggiate il cerchio così ricavato sulla frolla e cospargete di fagioli. Infornate in forno caldo a 180 gr per 20-25 mn.

Per la crema al limone (le dosi sono un po' abbondanti, ma non si può fare a meno di assaggiare qualche cucchiaio di crema mentre la si prepara...):

  • 500 ml di acqua
  • 250 gr di zucchero
  • il succo di 2 limoni e mezzo (avrei dovuto pesarli, lo so...) + le zeste di un limone
  • 80 gr di fecola di patate o amido di mais
  • 250 gr di panna montata
  • tre tuorli d'uovo
Fate bollire l'acqua con lo zucchero e le zeste di limone. Spegnete il fuoco e aggiungete il succo di limoni. In una casseruola versate la fecola di patate e a poco a poco lo sciroppo, mescolando fino a che la fecola non sia completamente disciolta. Rimettete sul fuoco fino a che la crema non si è addensata. Spegnete nuovamente e aggiungete i tuorli sempre mescolando. A questo punto la crema è già pronta ma siccome ho sempre il terrore di avvelenare qualcuno con le uova crude prolungo la cottura di un paio di minuti... questa operazione non è però necessaria :D
Lasciate raffreddare. Nel frattempo, montate la panna e incorporatela alla crema tiepida in due tempi, in modo da evitare la formazione di grumi. 

per la meringa svizzera:

  • 300 gr zucchero semolato
  • 150 gr albumi
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
Scaldate lo zucchero con gli albumi a bagnomaria, sempre mescolando fino a che il composto non raggiunge i 60° (vi occorre un termometro, fare a occhio con questo tipo di preparazione non va bene). A questo punto, versate il composto nella planetaria e montate il composto per 20 minuti alla massima velocità. Aggiungete la vaniglia alla fine.

Non rimane che comporre il dolce:
- Sformate la frolla e disponete su un piatto o vassoio.
- Versate la crema sulla frolla.
- Versate la meringa dentro una sac à poche dotata di bocchetta a stella e decorate secondo fantasia.
- Con un cannello caramellizatore date un tocco di colore alla vostra meringa (io adooooro questa cosa :) Fuocoooooooo! ).

Questa crostata si può preparare anche con un giorno d'anticipo (la base anche due giorni prima: tenetela in frigo una volta raffreddata avvolta nella pellicola.

Con le stesse dosi potrete anche preparare delle crostatine monoporzioni: ne verranno fuori 6-8 a seconda di quanto sono grandi gli stampini

Suggerimenti:
per stendere al meglio e velocemente la frolla evitando che si scaldi e si rovini, appoggiate sull'impasto un foglio di pellicola e passate il mattarello su di esso. In questo modo la pasta non si appiccicherà al mattarello e riuscirete ad ottenere una base perfetta.



16 commenti:

  1. Una crostata fantastica, bella e buona!!!Ciao.

    RispondiElimina
  2. Come e' bella!
    La voglio fare anch'io una cosi nel futuro, sicuramente non cosi benriuscita come la tua.

    RispondiElimina
  3. che bella e buona...l'ho fatta anche io qualche anno fa e mi era piaciuta un sacco...dovrò replicare! ciao e buon sabato!

    RispondiElimina
  4. Una delle mie torte preferite in assoluto!

    RispondiElimina
  5. Ho deciso te la copio subito! Il mio forno và alla grandissima!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  6. Molto bella e sicuramente buona, sì sì mi fido, però se voglio assaggiarla ... non mi resta che mettermi al lavoro!

    RispondiElimina
  7. grazie! già cercavo una ricetta affidabile e golosa di questa torta per il compleanno della pargola ed eccola qui... da svenimento!!!

    ^_^
    roberta

    RispondiElimina
  8. Buonaaaa!!! E poi ti è venuta divinamente. La devo assolutamente provare.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  9. Questo dolce è meraviglioso! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  10. una meraviglia tra le meraviglie

    RispondiElimina
  11. grazie a tutte! vi assicuro che è anche buonissima!!!

    RispondiElimina
  12. Ho mangiato una torta simile una volta al ristorante e questa che hai fatto è identica! peccato non poterla assaggiare, ma sembra buonissima. Complimenti! buona serata

    RispondiElimina
  13. Questa è la specialità di Bree Van de Kamp delle Desperate Housewifes, l'unica serie che abbia mai seguito e che mi ha fatto ridere a crepapelle per il sarcasmo e le situazioni paradossali tipiche delle nevrosi americane! E la torta ha il suo ruolo in tutto questo! Io l'ho fatta una volta ma proprio come dici tu era troppo "limonosa" la crema... e mi lasciò un po' delusa, considerando che quando andava in scena nella serie avrei addentato il televisore, ma questa la proverò perchè sembra aver risolto questo "bug"
    Brava Stè!

    RispondiElimina
  14. E' bellissima Molto molto brava :) , in settimana la faccio anche io sul mio blog. Adoro Bree Van de Kamp <3

    RispondiElimina
  15. ciao! io cercavo una ricetta per questo dolce e penso la tua sia perfetta!!! unica cosa negativa.. io non ho il caramellizzatore!!!! come posso sostituirlo!! fammi sapere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Flavia! grazie per essere passata ;) il caramellizzatore lo trovi ormai anche a 8 euro e per fare dolci come questi è davvero indispensabile: ho provato con il grill ma si rischia di sciogliere e smontare la meringa... io te lo consiglio e ci puoi fare tante altre cose ;)
      grazie per la visita!

      Elimina

fammi sapere cosa ne pensi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...